EVENTI

Update: nuovi orizzonti sulla sindrome di Peyronie

RAZIONALE SCIENTIFICO

La malattia di La Peyronie, nota anche come induratiopenis plastica, è una patologia che comporta la formazione di placche di tessuto cicatriziale nel pene. Essa colpisce circa il 9% della popolazione maschile e può manifestarsi ad ogni età, anche se è più rara tra i giovani e compare con maggiore frequenza negli uomini di età superiore ai 35 anni.
Quasi sempre gli uomini affetti da malattia di La Peyronie noteranno una protuberanza sul pene e/o una curvatura del pene durante l’erezione. Altri segni della malattia di La Peyronie, concomitanti alla protuberanza e/o alla curvatura del pene, sono la comparsa di dolore al pene e l’insorgenza di disfunzione erettile, così come la perdita di lunghezza e circonferenza del pene in erezione. In certi casi la malattia di La Peyronie è asintomatica e i pazienti non si accorgono della patologia.
La presenza di uno o più di questi sintomi dipende interamente dalle dimensioni, forma e posizione della placca di tessuto cicatriziale.
Pazienti con placche molto estese possono non avere alcun sintomo, mentre altri con placche molto piccole possono sviluppare una sintomatologia severa.
Purtroppo, la maggior parte dei pazienti affetti da malattia di La Peyronie riferisce che la malattia ha un profondo impatto sulla loro qualità di vita e 1 paziente su 2 riporta gravi disturbi psicologici e perfino depressione.
Malgrado la severità della sindrome e gli effetti negativi che solitamente può avere sui pazienti, come ad esempio l’impotenza, tutti i casi di morbo di Peyronie sono curabili e i pazienti possono guarire e riottenere una vita sessuale sana, semplicemente attraverso la consultazione di un medico competente che suggerisca un trattamento adeguato, eliminando pertanto la possibilità di conseguenze a lungo termine o permanenti.
In questo congresso vogliamo appunto illustrare quelle che oggi sono le nuove acquisizioni terapeutiche mediche e chirurgiche miniinvasive per la cura e il trattamento di questa sindrome portando quindi a conoscenza di quelli che sono i recenti risultati e vantaggi di tali tecniche mediche e scientifiche.

Presidente del Congresso Pasquale Ditonno

Coordinatore Scientifico Giuseppe Dachille

Accreditamento ECM

L’evento è stato accreditato al Ministero della Salute per Medici di Anatomia patologica, Anestesia e rianimazione, Chirurgia generale, Chirurgia plastica e ricostruttiva, Malattie infettive, Medicina generale, Oncologia, Radiodiagnostica, Radioterapia, Urologia, Medicina e Chirurgia di accettazione e di urgenza, conseguendo n. 7 crediti formativi. Il rilascio della certificazione dei crediti è subordinato alla partecipazione dell’intera durata dell’evento, alla consegna a fine lavori del questionario di valutazione dell’apprendimento debitamente compilato e alla corrispondenza tra la professione del partecipante e la professione cui l’evento è destinato.

Costi di iscrizione:

Iscrizione gratuita