Xiapex, innovazione farmacologica ad oggi realtà consolidata

Rassegna stampa

09/05/2019 ANSA-Corriere dell'economia

Xiapex, innovazione farmacologica ad oggi realtà consolidata

Terapia rivoluzionaria con evidenti benefici senza ricorrere alla chirurgia tradizionale

Negli ultimi anni, in maniera esponenziale è cresciuta l’attenzione riguardo l’Induratio Penis Plastica (IPP); più in generale si è lavorato molto sui diversi trattamenti per riuscire a curare questa condizione patologica invalidante dal punto di vista fisico e in taluni casi anche psichico.

Ad oggi è disponibile, come realtà consolidata, una innovazione terapeutica che si è mostrata davvero efficace.

Lo Xiapex è un tipo di collagenasi, un particolare enzima – ricavato dal Clostridium Hystolyticum, in grado di distruggere il tessuto fibroso e la placca di collagene che comportano la malformazione del pene.

La comunità scientifica ha definitivamente approvato questo trattamento per il “pene curvo” – IPP o “malattia di La Peyronie” e lo ritiene unico trattamento non chirurgico, andando ad avere un impatto significativo sulla placca palpabile e di conseguenza sulla curvatura.

Il Dr. Alessandro Del Rosso, insieme al Dr. Angelo Porreca (presidente della Associazione UrOP – Urologi Ospedalità Gestione Privata) c/o la Casa di Cura Privata Diaz – Padova, hanno subito messo a punto ed adottato la metodica di trattamento, disponendo ad oggi di una delle maggiori casistiche in Italia.

Ecco allora che l’IPP può essere efficacemente valutata e trattata rivolgendosi a centri specialistici con ampia casistica, facendo riferimento a quella che ad oggi può essere denominata “chirurgia gentile o chirurgia litica” senza dover necessariamente ricorrere al tanto famigerato bisturi.

Leggi l’articolo su Ansa.it 

Leggi l’articolo sul Corriere dell’economia