RASSEGNA STAMPA 30/10/2018
Fonte: ANSA | Corriere dell’economia

La terapia laser per l’ipertrofia della prostata: dall’ingegneria il miglior alleato dell’urologo

Presso l’Urologia della Clinica Zucchi di Monza, Centro affiliato UrOP (Urologi Ospedalità Gestione Privata), l’ultima generazione di laser per il trattamento dell’ipertrofia prostatica

L’aumento volumetrico della prostata si definisce “ipertrofia” e può provocare disturbi alla minzione come la necessità di svegliarsi di notte, la riduzione della pressione del getto urinario e la sensazione di non svuotare completamente la vescica al termine della minzione.

A differenza della chirurgia per curare il cancro, la chirurgia per l’ipertrofia prostatica non mette a rischio l’erezione né la continenza delle urine. Tuttavia gli interventi tradizionali per prostate di grosse dimensioni, prevedono un taglio sulla pancia per asportare la parte di prostata cresciuta.

Un’alternativa valida e non invasiva all’intervento tradizionale, è l’intervento attraverso il canale uretrale, senza pertanto alcun taglio sulla pancia. Oggi il laser è la tecnologia più evoluta e performante per gli interventi endoscopici di prostatectomia.

Presso gli Istituti Clinici Zucchi di Monza, è disponibile il laser Tulio di ultima generazione per il trattamento mininvasivo dell’ipertrofia prostatica.

Un’esperienza maturata dall’equipe urologica già dal 2011 e che viene messa al servizio dei numerosi chirurghi che giungono da tutto il mondo per frequentare i corsi di chirurgia laser organizzati dal Dott. Stefano Casellato e dalla Dott.ssa Serena Maruccia.

Un’attenzione al paziente ed una visione globale della funzionalità dell’apparato urinario, unita ad una tecnologia di ultima generazione, hanno reso in breve tempo il centro della Brianza un’assoluta eccellenza nel trattamento laser dell’ipertrofia prostatica benigna.

Leggi l’articolo su Ansa.it 

Leggi l’articolo sul Corriere dell’economia

ATTIVITÀ PIÙ RECENTI

In,

Le infezioni urinarie non complicate (IVUnc) del basso apparato urinario. (…oltre le Linee Guida)

Premessa sul tema dell’antibiotico resistenza. Gli Antibiotici sono stati sicuramente una delle scoperte più importanti dell'uomo. Hanno reso possibile non solo lo sviluppo clinico ma anche sociale ed economico. Purtroppo, oggi, la crescente resistenza agli antibiotici è diventata una minaccia per la salute pubblica in Europa e nel mondo. Solo 70 anni dopo la loro introduzione, siamo di fronte alla possibilità di un futuro senza antibiotici efficaci per diversi tipi di batteri che causano infezioni nell'uomo.
In

14° Congresso Nazionale UrOP: le comunicazioni premiate

In occasione del 14° Congresso Nazionale UrOP svoltosi ad Alberobello (BA) dal 6 all’8 Giugno le comunicazioni premiate sono state: "Detail" nella preservazione della funzione erettile postprostatectomia nerve sparing. Studio pilota di un nuovo ausilio elettronico per la valutazione del danno nervoso del Dr. Pier Andrea Della Camera; Stent ureterale doppio-J o catetere ureterale mono-J? La nostra esperienza del Dr. Giuseppe Di Paola; Randomized controlled study assessing the effect of the Airseal system during robotic assisted radical cystectomy with intracorporeal ileal conduit del Dr. Giorgio Pomara.

Il Dr. Della Camera, insieme al Dr.Giovanni Tasso e all’Ing. Matilde Lippi, ha realizzato ‘’Detail’’, un nuovo strumento da utilizzare negli interventi robotici di asportazione radicale di prostata che consentirà di favorire la ripresa dell’attività sessuale post intervento. Il Detail permette di calcolare in diretta, durante l’intervento, la quantità di energia scaricata dal bisturi, avvertendo l’operatore quando il danno alle strutture nervose, atte al processo di erezione, risulta essere inaccettabile e, nel caso, sacrificare la struttura nervosa al posto di continuare con un "inutile salvataggio".

Continua ⇒

© Copyright - Urop