RASSEGNA STAMPA 29/03/2019
Fonte: ANSA | Corriere dell’economia

L’importanza del gruppo nell’affrontare le sfide dell’Urologia moderna: l’esempio di CURE

L’urologia moderna è tanto tecnologicamente avanzata quanto complessa a livello organizzativo nonchè finanziariamente onerosa. L’aggregazione in gruppi di professionisti rappresenta l’unica alternativa per stare al passo e mantenere la propria autonomia professionale.

Un ottimo esempio è il gruppo CURE (Centro Urologico Europeo) affiliato UrOP (Urologi Ospedalità Gestione Privata) e composto da 9 Urologi e da numerosi collaboratori esterni.

CURE esercita la sua attività a Modena in Hesperia Hospital, Ospedale di Suzzara (MN) e a Villa Berica di Vicenza. L’ elevata professionalità dei suoi membri permette di offrire un iter diagnostico e terapeutico di elevatissima qualità per ogni patologia urologica dalla chirurgia laser della ipertrofia prostatica alla chirurgia robotica e andrologica.

“Il gruppo – osserva il Dr. Giovanni Ferrari – ha l’autonomia finanziaria per dotarsi della tecnologia che ritiene necessaria per offrire ai propri pazienti il meglio disponibile. Inoltre, è in grado di gestire la relazione con le strutture per cui lavora agendo in qualità di ‘garante’ del paziente”.

Numerose le collaborazioni e le attività che nel corso degli anni CURE ha portato avanti, tra cui la collaborazione con la University of Illinois at Chicago, nella persona del Prof. Simone Crivellaro, direttore del servizio di chirurgia robotica e pioniere della Single Port Robotic Surgery.

Il ruolo della ospedalità privata in urologia sta crescendo sempre di più e CURE è un esempio di come si possa gestire questa crescita ponendo il paziente al centro e aiutando lo sviluppo di una medicina avanzata ma sostenibile.

CURE, infine, rappresenta un approccio innovativo per creare una struttura a misura di medico su cui possa inserirsi ogni urologo che preferisca lavorare in rete piuttosto che in solitaria, pur mantenendo la propria individualità.

Leggi l’articolo su Ansa.it 

Leggi l’articolo sul Corriere dell’economia

ATTIVITÀ PIÙ RECENTI

In,

Le infezioni urinarie non complicate (IVUnc) del basso apparato urinario. (…oltre le Linee Guida)

Premessa sul tema dell’antibiotico resistenza. Gli Antibiotici sono stati sicuramente una delle scoperte più importanti dell'uomo. Hanno reso possibile non solo lo sviluppo clinico ma anche sociale ed economico. Purtroppo, oggi, la crescente resistenza agli antibiotici è diventata una minaccia per la salute pubblica in Europa e nel mondo. Solo 70 anni dopo la loro introduzione, siamo di fronte alla possibilità di un futuro senza antibiotici efficaci per diversi tipi di batteri che causano infezioni nell'uomo.
In

14° Congresso Nazionale UrOP: le comunicazioni premiate

In occasione del 14° Congresso Nazionale UrOP svoltosi ad Alberobello (BA) dal 6 all’8 Giugno le comunicazioni premiate sono state: "Detail" nella preservazione della funzione erettile postprostatectomia nerve sparing. Studio pilota di un nuovo ausilio elettronico per la valutazione del danno nervoso del Dr. Pier Andrea Della Camera; Stent ureterale doppio-J o catetere ureterale mono-J? La nostra esperienza del Dr. Giuseppe Di Paola; Randomized controlled study assessing the effect of the Airseal system during robotic assisted radical cystectomy with intracorporeal ileal conduit del Dr. Giorgio Pomara.

Il Dr. Della Camera, insieme al Dr.Giovanni Tasso e all’Ing. Matilde Lippi, ha realizzato ‘’Detail’’, un nuovo strumento da utilizzare negli interventi robotici di asportazione radicale di prostata che consentirà di favorire la ripresa dell’attività sessuale post intervento. Il Detail permette di calcolare in diretta, durante l’intervento, la quantità di energia scaricata dal bisturi, avvertendo l’operatore quando il danno alle strutture nervose, atte al processo di erezione, risulta essere inaccettabile e, nel caso, sacrificare la struttura nervosa al posto di continuare con un "inutile salvataggio".

Continua ⇒

© Copyright - Urop